L’ayurveda propone molti trattamenti estetici naturali. Oggi vedremo come agisce la Mukabhyanga sulla pelle del nostro viso. Si avvale dell’uso di oli specifici, provenienti da elementi del mondo vegetale, minerale o animale come ad esempio latte e piante.


Questo massaggio favorisce il rilassamento e la distensione cutanea: in più idrata e rivitalizza la pelle, disintossica e drena. E’ indicato per chi soffre di gonfiori al viso, per chi ha un colorito spento e per chi presenta una pelle poco elastica e grassa.



Gli oli si scelgono in base alla tipologia di pelle ed anche al tipo di problematica che si ha. Se si vuole ottenere ad esempio un risultato idratante e anti age è adatto l’olio Dhanwantharam. L’olio di sesamo invece ha un effetto universale e perciò adatto a tutte.

Come si effettua il massaggio Mukabhyanga: innanzitutto si effettua una detersione accurata del viso con acqua di rose, olio detergente o creme purificanti. A questo punto inizia il massaggio che parte dal collo e prosegue verso l’alto. Il massaggio dura più o meno 45 minuti e gli effetti cominciano a vedersi fin da subito. A volte basta una sola seduta mentre in alcune situazioni possono essere necessari più trattamenti a distanza di 7-15 giorni.