Il grasso in eccesso è un problema che interessa molte donne. A volte la dieta non basta e bisogna ricorrere alla chirurgia estetica. La liposuzione è un intervento che corregge definitivamente il problema perché il numero delle cellule adipose del corpo dopo i 18 anni non cresce più, perciò aspirandole vanno via per sempre.

grasso in eccesso


Esistono varie tecniche di lipoaspirazione, ma partono tutte dallo stesso principio. La cosa fondamentale è affidarsi solamente a chirurghi esperti che operano con anestesia e in strutture adeguate.

Fino ai 45 anni i tessuti sono tonici e si può perciò intervenire con la liposuzione tumescente: per evitare troppo perdite di sangue si inietta sotto pelle una soluzione vasocostrittrice che consente di aspirare solo il grasso, limitando anche il formarsi di ematomi.



Se siete obese potete ricorrere alla liposuzione ultrasonica: invece delle cannule si usano sonde ultrasoniche che rompono le cellule adipose sciogliendole.

Dopo i 45 anni la lipoaspirazione superficiale limita irregolarità, usando cannule molto fini che agiscono appena sotto il derma, riscaldandolo.

Infine, per piccole zone tra le tecniche più recenti c’è la laserlipolisi ossia l’uso di fibre ottiche sottili che, oltre a sciogliere il grasso, surriscaldano i tessuti e facilitano la ritrazione successiva della pelle. E’ adatta, come detto prima, per trattare piccole zone del corpo o, quando è necessario, ottenere adattamenti cutanei.