Tra i tanti trattamenti da dedicare alla nostra pelle l’esfoliazione svolge un ruolo fondamentale per poterls mantenere sempre liscia ed elastica, e per  far si che i prodotti che utilizziamo penetrino in profondità.


Lo scrub è un composto con una parte granulosa unita ad una parte idratante e morbida (gel o crema idratante), necessario per la pulizia profonda della pelle. Questo composto esfoliante aiuta ad eliminare residui e cellule morte che creano una patina opaca sulla pelle, rendendo difficoltoso l’assorbimento dei prodotti.



Ogni parte del corpo trova beneficio dall’esfoliazione, attraverso uno scrub effettuato una volta ogni 15 giorni: il composto si applica sulla parte da trattare con un massaggio (più o meno vigoroso a seconda della zona) e lasciato in posa qualche minuto, per ammorbidire la pelle, e poi risciacquato.

Soprattutto in estate è utile effettuare uno scrub prima dell’esposizione solare per preparare la pelle ad un’abbronzatura uniforme, così come risulta un eccellente rimedio al momento in cui l’abbronzatura svanisce lasciando la pelle disidratata e piena di pellicine.

Oltre al viso, le zone del corpo che più di altre necessitano dello scrub sono gomiti, gambe (utilissimo anche per evitare i peli incarniti causati dall’epilazione) e piedi.

Dopo lo scrub, che deve essere vigoroso ma allo stesso tempo delicato, l’applicazione dei prodotti risulterà facilitata (aumentando quindi il potere degli agenti) e la pelle sarà tonica ed elastica.

Esistono in commercio molti scrub che uniscono all’esfoliazione caratteristiche come anticellulice, tonificante, effetto sauna etc. In generale però l’effetto fondamentale che si vuole ottenere (cioè l’esfoliazione) è possibile anche attraverso composti home-made che risultano essere allo stesso tempo funzionali ed economici.
Vediamo insieme qualche utile ricetta.

SCRUB VISO


Una ricetta molto diffusa è il mix tra zucchero e miele.

Lo zucchero è un’ottimo esfoliante unito all’azione addolcenete del miele; la proporzione è 1 cucchiaio di miele con 1 cucchiaio raso di zucchero ed a scelta si possono aggiungere diversi ingredienti: le fragole, ad esempio, sono adatte ad uno scrub per pelli miste/grasse in quanto svolgono un’azione astringente ed antiossidante; il succo di limone, invece, disinfetta e schiarisce la pelle. A scelta si può anche aggiungere qualche goccia di olio di mandorle o jojoba (addolcente) oppure sostituire il miele con yogurt o con una crema idratante.

A questo punto basterà applicare il composto sul viso umido e pulito, massaggiare delicatamente per qualche minuto e risciaquare. Mi raccomando in tutti i casi di fare attenzione al contorno occhi.

Il composto miele/zucchero, con l’aggiunta di oli (di mandorle dolci o jojoba) è utilizzabile anche per un delicato scrub labbra che idrata ed elimina le antiestetiche pellicine.

SCRUB CORPO


Per lo scrub corpo si parte sembre da una base granulosa (con un mix di sale fino e grosso che ha effetto drenante) con possibilità di aggiungere molti ingredienti per combattere gli inestetistmi e rendere la pelle tonica ed elastica.

Cacao, farina di cocco, argilla verde, agrumi e oli vegetali sono tutti ottimi coadiuvanti dell’azione sfoliante delo scrub che andranno dosati e mixati in base agli effetti che si desidera ottenere. In particolare la farina di cocco sostituita al sale è adatta ad uno scrub più delicato; argilla e cacao (o caffè) hanno effetti drenanti e tonificanti; gli agrumi (succo d’arancia o di limone) sono alleati contro gli inestetismi della cellulite e gli oli hanno effetti idratanti.

Bisogna trovare la giusta proporzione tra gli ingredienti che risulta più adatta al nostro tipo di pelle e ai risultati che vogliamo raggiungere. Mi raccomando d scegliere con cura gli ingredienti, di testare sempre la reattività e la sensibilità della pelle per utilizzare composti più o meno delicati.

Per qualunque consiglio o suggerimento (o per qualche ricetta home-made specifica) nei futuri post potete lasciare le vostre impressioni nei commenti.