Con il buio la pelle trova la sua pace e l’utilizzo di una buona crema è fondamentale per contribuire all’effetto positivo della notte ed anche per un risveglio in tutta bellezza. Diversamente da quella da giorno, la crema da notte punta sulla purificazione e sul totale benessere della pelle.

crema notte


Di notte la rigenerazione delle cellule cutanee aumenta: i cheratinociti e i fibroblasti stimolano dei meccanismi di autoriparazione dall’inquinamento atmosferico e dai raggi del sole.

Ma qual è la funzione della crema da notte? Un buon prodotto sfrutta i meccanismi di riparazione naturale e aiuta la pelle immettendo delle sostanze utili per un risveglio di bellezza. Deve, perciò, reintegrare l’acqua persa e ricreare un film idrolipidico di protezione come l’acido ialuronico e l’allantoina. Inoltre, deve lavorare come antiossidante e perciò contenere anche sostanze ad azione anti radicali liberi e diminuire i processi di micro infiammazione causate dalle aggressioni del giorno.



La formulazione della crema da notte deve essere ricca, idratante, nutriente, di facile assorbimento e non untuosa. Ecco due prodotti ottimi:

  1. Nightly dream complex della Hino: contiene resveratrolo, pino marittimo, té verde estratti di gemme anti-età, vitamine B2 e pantenolo per sostenere il rinnovamento cellulare. Costo 35 euro circa (in erboristeria o in farmacia);
  2. Fillerina crema notte nutriente effetto filler lunga durata della Labo: da usare sola o in abbinamento con gli altri trattamenti Fillerina con acido ialuronico e peptidi, favorisce l’idratazione e aumenta il turgore della pelle. Costa circa 55 euro (in farmacia).