L’herpes labiale conosciuto anche come “febbre delle labbra” è causato da un virus, l’herpes simplex. Secondo delle recenti ricerche è stato dimostrato che sono moltissime le persone che vengono colpite da questo disturbo.

Herpes Labiale


L’herpes labiale inizialmente provoca nel soggetto un fastidioso formicolio e prurito nella zona affetta, la cosiddetta fase prodomica. Questa fase dura da poche ore a un giorno e per chi non lo sa, si è già potenzialmente contagiosi anche se ancora non si sono formate le vescicole vere e proprie.



In seguito insorgono le vescicole ripiene di liquido giallognolo e possono diventare grandi dai 2 ai 5 mm. Poi c’è l’altra fase, quella ulcerosa in cui le pustole tendono a scoppiare e a formare un’unica grande bolla di colore grigiastro. Infine troviamo l’ultima fase, in cui la crosta divenuta molle diventa gradualmente sempre più dura fino ad assumere un colore rosso scuro. Anche in questo caso il soggetto può avvertire prurito o dolore dovuto al sanguinamento della stessa.

Come si trasmette l’herpes labiale?

Si viene contagiati dall’herpes per contatto o per via orale, anche se esistono delle persone che geneticamente sono predisposte all’attacco del virus herpes simplex.
Basta un semplice bacio o uno scambio di bicchieri, asciugamani, spazzolini per essere subito contagiati.

Ad ogni modo questo disturbo non è una condizione grave di salute.
A volte succede che le persone neanche si accorgono che l’herpes si stia sviluppando sul loro volto, almeno finché non vedono l’insorgenza della piaga vera e propria con il conseguente dolore.

In questi casi, purtroppo, l’herpes tende a svilupparsi nella forma più grave e il tempo di guarigione è davvero molto lungo.

Qual è la giusta terapia da prendere in considerazione?

Generalmente l’herpes labiale guarisce da solo nel giro di 10 giorni. Tuttavia per poterne facilitare la guarigione è possible ricorrere ad alcuni farmaci a base di aciclovir, famciclovir, e valaciclovir. Basta stendere una di queste pomate sul labbro affetto più volte al giorno fin dall’inizio dell’insorgenza.

Tuttavia nei casi più gravi, il proprio medico curante potrebbe prescrivere farmaci antivirali per bocca.
Anche i cerottini potrebbero rivelarsi efficaci. Basta applicarli sulla zona affetta e nel giro di qualche giorno l’infezione scompare.

Ma per chi non volesse ricorrere ai farmaci di sintesi, è possibile combattere l’herpes labiale con l’impiego di alcuni rimedi naturali:

  1. Oli essenziali: Geranio o Eucalipto possono essere veramente di aiuto per combattere i sintomi dell’herpes. In pratica, grazie alle loro proprietà è possibile eliminare lo sfogo cutaneo nel giro di qualche giorno
  2. Echinacea: sin dai tempi remoti, questa pianta veniva utilizzata per combattere svariati disturbi. Grazie ai suoi principi antinfiammatori, antivirali ed immonostimolanti  è considerata un ottimo rimedio per combattere anche l’herpes labiale.
  3. Infuso di bardana: per placare l’infezione, questo espediente può rivelarsi davvero efficace.

Ecco le principali regole per prevenire l’herpes: 

  • evitare di toccare con le mani le vescicole
  • non scambiarsi posate, tovaglioli, bicchieri
  • evitare di baciare il partner
  • non esporsi per troppo tempo al sole, perché un’eccessiva esposizione solare potrebbe favorire l’infezione
  • diminuire ansia a stress