E’ importante conoscere i vari trattamenti professionali per contrastare la cellulite. Il più conosciuto è il massaggio linfodrenante. Va bene per la cellulite edematosa e fibrosa. Si attua mediante movimenti circolari lenti, pressioni e piccole spinte per drenare. La linfa si muove togliendo il liquido in più tra una cellula e l’altra.

cellulite4


Nel caso in cui, invece, ci fosse la cellulite sclerotica, il massaggio appropriati è quello connettivale: i movimenti sono decisi e le pressioni profonde e lente.



I Bendaggi sono adatti per favorire il drenaggio e far assorbire i principi attivi. Le aree interessate vengono fasciate e compresse con apposite bende di cotone imbevute di fitocomplessi e oli essenziali.

La Pressoterapia è un trattamento che si utilizza in caso di ritenzione idrica e gonfiore alle gambe. Il trattamento avviene in modo sequenziale: la pressione esercitata tramite gli appositi gambali o bracciali segue il flusso del sangue venoso e della linfa, facilitando il drenaggio del liquido interstiziale e liberando l’ambiente extracellulare dalle scorie.

Il Massaggio meccanico vine usato in caso di cellulite al terzo stadio. Questo metodo usa rulli motorizzati che si alternano.

  • La Carbossiterapia prevede la somministrazione sottocutanea e intradermica di CO2 mediante un’apparecchiatura computerizzata in grado di garantire un erogazione controllata sterile e personalizzata.

  • Il trattamento Meso Perfection consiste nel disgregare il collagene amorfo riducendo l’aspetto buccia d’arancia combinando un massaggio manuale e apparecchiature high-tech.

  • Le onde ultrasonore agiscono con effetti termici, chimici e meccanici che colpiscono il tessuto adiposo.
  • Infine c’è l’Acqua riducente che prevede un massaggio usando le nocche per almeno 20 minuti con un lipogel marino e l’applicazione di un fango