Se volete avere un viso più luminoso potete affidarvi allo strobing che è molto più semplice da creare rispetto al contouring, per il quale ci vuole un po’ più di manualità. Ma che cos’è lo strobing? Scopriamolo insieme.

strobing


Lo strobing punta tutto sulla luce e su come farla riflettere al meglio sul viso. Si tratta di tocchi luminosi che mettono in evidenza i punti strategici del viso con un effetto luce soffusa su tutto l’ovale. Se ben fatta, questa tecnica rinfresca e ringiovanisce.

Per prima cosa usate come base la vostra consueta crema idratante o una base illuminante. Stendete poi il vostro fondotinta con cura e truccate occhi e sopracciglia come d’abitudine. Il blush deve avere un colore delicato e in crema. Ora è il momento di attuare lo strobing: usate una penna o uno stick illuminante e applicatelo sotto l’arcata sopraccigliare e sugli zigomi. A questo punto passate una pennellata verticale lungo il naso e sull’arco di cupido.

Con la mano leggera potete applicarlo anche sulla fronte e sul mento per avere un effetto più evidente. Sfumate sempre in maniera precisa e accurata il tutto. Completate il make-up con una cipria illuminate da spolverizzare sopra il blush in crema per ammorbidire i tratti e fissare il tutto.