I dati confermano che una donna su quattro soffre di dolore pelvico: le cause non sono note però per combatterlo possono essere un valido aiuto i rimedi dolci. 

dolore-pelvico-rimedi-dolci


I sintomi sono abbastanza fastidiosi e consistono in bruciori vulvari, senso di pesantezza al basso ventre, difficoltà a stare seduta e ad accavallare le gambe. Ovviamente ci sono delle cure molto invasive però si può far ricorso anche ai rimedi naturali. Vediamo quali.

Ci si può affidare alle cure dellosteopata, ricorrere all’agopuntura oppure facendosi aiutare dalla ginecologia omeopatica.

L’osteopata: in pratica lo specialista con la manipolazione viscerale, ovvero un particolare e delicato massaggio profondo dei tessuti, riesce ad agire direttamente sulle zone infiammate migliorando i flusso sanguigno e linfatico in modo che il dolore pelvico diminuisce a prescindere dalla causa.



L’agopuntura: gli aghi calmano il dolore e aiutano ad allentare ansia e sconforto. Solitamente ci vogliono 10 sedute a cadenza settimanale per stare meglio.

La ginecologia omeopatica: si basa sulle cure naturali. Ad esempio agisce contro il dolore la tintura madre di achillea: la pianta agisce come analgesico contro gli spasmi che siano di origine ginecologica o intestinale. Anche la curcuma è un ottimo rimedio ed è particolarmente indicata se si segue una dieta disordinata e deleteria perciò per l’ organismo.