La secchezza oculare può essere causata dai cosmetici troppo aggressivi, dallo smog o dalle tante ore passate davanti al pc. Infatti stare ore davanti al computer è sicuramente una delle cause maggiori della secchezza oculare.

download (18)


Quando si guarda il video si mette continuamente a fuoco, si strizza l’occhio e così le lacrime evaporano. Un consiglio è di fare pause di 5/10 minuti ogni ora passata davanti al monitor.

Se ciò non dovesse bastare si può utilizzare una lacrima artificiale disponibile sia in gel che a collirio che idrata la superficie dell’occhio e facilita la rigenerazione del film lacrimale.



L’occhio secco può associarsi anche ad un leggero arrossamento della congiuntiva causata dallo smog e dalle polveri aggressive. Per addolcire i disturbi ci vuole un collirio che abbia un effetto antinfiammatorio e decongestionante così da stimolare la lacrimazione bastano 1 o 2 gocce da istillare nell’occhio 2/3 volte al giorno.

Se invece la secchezza oculare si accompagna ad un’irritazione delle palpebre la colpa potrebbe essere dato dai cosmetici. Attenzione alle creme e agli idratanti per il viso che non vanno mai avvicinati agli occhi. Se invece sospettate che siano i trucchi scegliete lo stile naturale e mattina e sera passate sul viso delle salviettine monouso morbide e delicate imbevute con sostanze naturali specifiche per la cura quotidiana delle palpebre e ciglia utili anche in caso di congiuntivite allergica.