L’osteoporosi è una malattia silenziosa e infatti non prendere in considerazione una frattura, ad una certa età, può essere molto pericoloso. L’osteoporosi è la perdita di consistenza più o meno grave delle ossa che indebolendosi sono soggette a fratture molto spesso.

osteoporosi


Questa malattia riguarda soprattutto le donne in avvicinamento della menopausa, ma ciò non vuol dire che gli uomini siano immuni. Infatti l’11% degli italiani di età compresa fra i 60 e i 69 anni e il 18% di quelli che hanno superato i 70 anni possono incappare in questa malattia.

Per controllare la salute della nostra ossa c’è un esame specifico da fare ed è la MOC (MINERALOMETRIA OSSEA COMPUTERIZZATA) che misura appunto la densita dell’osso. Quest’esame esprime lo stato di salute in base all’età e al sesso della persona.



Questa malattia viene favorita da una forte magrezza oppure anche da un’alimentazione errata, o da troppo fumo e alcol o dalla rimozione dell’utero e delle ovaie.

Le donne più a rischio sono quelle che hanno una menopausa precoce (prima dei 45 anni).

Prevenirla si può grazie ad un’attività fisica costante e ad una giusta alimentazione in particolare durante gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza ovvero quando lo scheletro si costruisce formando il patrimonio che ci accompagna per tutta la vita.

Perciò sì a latte e derivati, alcuni vegetali, legumi, frutta secca, acqua, vitamina D accompagnata ad esposizioni solari.