Orzaiolo e calazio sono dovuti ad infiammazioni e batteri che si annidano nell’occhio. In questo articolo troverete delle risposte e capirete la differenza tra orzaiolo e calazio che all’apparenza sembrano uguali, ma sono molto diverse tra loro.

orzaiolo


Gli occhi sono molto delicati e perciò dovete prendervi cura di loro e delle loro palpebre.

ORZAIOLO: l’orzaiolo spunta dove ci sono i bulbi piliferi e le ghiandole che producono sebo, luogo ideale dove si può depositare un batterio chiamato stafilococco aureo. Ci sono persone che sono predisposte a questa infezione e persone che contraggono l’orzaiolo da un giorno all’altro: basta solo toccarsi con le mani sporche. Che cosa fare? Pulite subito la parte interessata con saponi o mousse specifici per l’igiene delle palpebre a PH neutro o con salviette detergenti medicate con sostanze antisettiche.



CALAZIO: il calazio si presenta con un gonfiore della palpebra, come se sotto l’occhio ci fosse una pallina. Ogni qualvolta aprirete e chiuderete la palpebra vi sembrerà di avere all’interno un po’ di polvere. Per rimediare potete usare dei rimedi casalinghi. Ecco la soluzione: impacchi di acqua tiepida e sale negli occhi chiusi per 10 minuti. Durante la fase acuta, potete farlo anche 3-4 volte al giorno. E’ molto importante anche l’alimentazione: via libera allo yogurt e fermenti lattici inoltre tanta frutta e verdura.