La presbiopia è un disturbo che colpisce solitamente dopo i 40 anni di età, e si presenta con una visione difficoltosa da vicino. Per risolvere questo disturbo esiste un intervento chirurgico effettuato con il laser.

presbiopia


Ma cos’è e cosa succede all’occhio in presenza della presbiopia? Con il tempo il cristallino tende ad aumentare di diametro perdendo così in parte la sua elasticità. I segni della presbiopia sono: difficoltà a leggere da vicino, affaticamento visivo, arrossamento degli occhi e mal di testa.

Per un’eventuale intervento si usa un determinato laser chiamato Lasik che consente di correggere il difetto visivo agendo sulla cornea. Il laser è associato ad un sistema computerizzato che tiene conto di tutti i movimenti involontari che può fare l’occhio.



COME SI SVOLGE L’OPERAZIONE

L’intervento viene svolto in anestesia locale: si pratica iniziando a mettere alcune gocce di collirio. Il medico poi inciderà con il laser la superficie dell’occhio, in modo da creare una finestra sulla cornea. Successivamente si passa alla modifica della curvatura. L’operazione dura pochi minuti e può corregger anche la miopia e l’astigmatismo se sono presenti.

Dopo l’intervento l’occhio viene medicato con specifici colliri antibiotici e antinfiammatori e poi si può tornare tranquillamente a casa. Per i primi giorni si devono indossare occhiali da sole.





Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook