I semi di canapa, di lino, di girasole e di sesamo aggiunti alla dieta salvano dall’osteoporosi, dalla cistite e perfino dall’ansia. In questo articolo ve li presentiamo.

i semi


SEMI DI CANAPA: questi semi sono molto utili per curare i dolori articolari. L’acido gammalinolenico riduce infatti i sintomi dell’artrite. Questo effetto antidolorifico viene rafforzato dall’elevata presenza di grassi omega 3 che hanno un alto potere antinfiammatorio.

SEMI DI SESAMO: sono utili per rinforzare le ossa e rappresentano una delle più importanti fonti vegetali di calcio: con 25 grammi vi assicurate più di un quarto della dose giornaliera di minerale raccomandata. Anche lo zinco, di cui i semi di sesamo sono ricchi, ha un effetto positivo sulla densità ossea.

SEMI DI GIRASOLE: proteggono il cuore. L’acido glutammico, contenuto in questo semi, contribuisce ad abbassare la pressione mentre un’altra sostanza l’arginina presente in concentrazioni molto elevate aumenta l’elasticità delle arterie e mantiene dilatati i vasi sanguigni, prevenendo così le malattie cardiovascolari.



SEMI DI LINO: questi semi controllano gli zuccheri. Grazie all’elevato contenuto di fibra e acidi grassi essenziali Omega 3 riescono a tenere sotto controllo colesterolo e trigliceridi nel sangue. Inoltre sono in grado anche di controllare i picchi di glicemia persino nelle persone che soffrono di diabete.