Un gruppo di ricercatori della Melbourne University, in Australia, ha scoperto perché le diete funzionano, ma per poco.


Gli studiosi hanno messo a dieta cinquanta persone in sovrappeso e, dopo un calo ponderale ottenuto in dieci settimane, li hanno controllati per un anno, prescrivendo loro una dieta di mantenimento.

Gli specialisti hanno scoperto che alcuni dei cosiddetti ormoni della fame presenti nel sangue, come leptina, amilina, peptidi, insulina e altri, aumentano molto al termine della dieta e, anche a distanza di mesi, sono ancora elevati.



In altre parole, la fame aumenta e diventa difficile non soddisfarla, concludono i ricercatori che hanno pubblicato lo studio sul New England Journal of Medicine.

via| Agnese Ferrara