Se fate sport dovete seguire un’alimentazione adeguata. Vediamo insieme cosa prediligere e cosa no. Non saltate mai il pasto quando dovete fare sport. E’ un errore che commettono in molti. A stomaco vuoto il corpo non funziona bene e rischiate l’ipoglicemia ossia un basso livello di zuccheri nel sangue che porta debolezza, senso di svenimento e giramenti di testa.

dieta2


La colazione deve essere varia: ok a tè o caffè, con carboidrati, come pane e marmellata, e un po’ di proteine come prosciutto o un vasetto di yogurt. Tra la colazione e l’attività fisica deve passare almeno 1 ora.

Quando fate movimento dovete bere molto: sorseggiate liquidi durante tutta la sessione. Se non vi va l’acqua potete bere centrifugati di frutta e verdura fresche. Evitate invece le bevande zuccherate perché provocano picchi di insulina che fanno abbassare la glicemia velocemente, causando capogiri e debolezza.



Per pranzo privilegiate un mix equilibrato di carboidrati: va bene bresaola condita con olio e limone più patate lesse con olio e prezzemolo.

E dopo aver fatto sport che cosa si può mangiare? Se avete fatto esercizi aerobici puntate su un primo con riso o pasta integrale e su un secondo di pesce per assumere così anche le proteine. Se, invece, avete fatto esercizi di peso, il primo potete saltarlo, ma dovete scegliere un secondo a base di carne, pesce o uova per assicurarvi il giusto apporto proteico.