Vostro marito russa e non vi fa chiudere occhio? Potete dire addio alle notti insonni grazie al laser che fa smettere di russare. Questa metodica promette di ridurre in maniera significativa il russamento. Infatti il 90% dei casi riesce a risolvere il problema, un problema che sembra interessare molte persone.

russare


Il laser consente di risolvere questa problematica senza dover ricorrere alla chirurgia del palato molle o alla C-PAP ovvero la maschera da indossare ogni notte in caso soffriate di roncopatia accompagnata da crisi di apnea.

Il nuovo trattamento prevede l’uso del laser Erbium Yag frazionato che sviluppa il calore e riesce perciò a tonificare nell’immediato tutte le strutture vibranti che compongono l’orofaringe ovvero palato molle, ugola, tonsille e la base della lingua.

Sono questi tessuti che vibrando danno origine al fenomeno del russamento. Già dalla prima seduta il laser riesce a ricompattare le parti che vibrano rassodandole e consentendo quindi di aumentare lo spazio oro-faringeo posteriore in fondo alla lingua.



La seduta non provoca dolore, non richiede nemmeno l’anestesia  e dura circa 20 minuti. Si avverte solo un po’ di calore alla gola e bisogna evitare di bere nelle due ore successive.

Un metodo che può permettere di dormire e di far dormire meglio.