La Cupping therapy è una delle tecniche più antiche della medicina orientale ma è molto famosa soprattutto tra le star di Hollywood. Protagoniste sono le coppette che vengono posizionate in punti precisi, creando un effetto a ventosa e migliorando così anche la circolazione sanguigna.


Vediamo i benefici di questo trattamento.



Le coppette devono aderire alla zona da trattare grazie al meccanismo di vuoto come delle ventose. Ecco i metodi più noti:

  • METODO A CALDO: si introduce nella coppetta per pochissimi secondi un fiammifero acceso per far fuoriuscire l’aria contenuta in essa, o si inserisce un batuffolo di cotone imbevuto di alcol etilico al quale viene dato fuoco, il cui calore farà ampliare l’aria creando una piccola pressione all’interno della coppetta. A quel punto la coppetta viene applicata sulla pelle, creando un rigonfiamento per azione del vuoto.

  • METODO A FREDDO: le coppette in questo caso sono dotate di una valvola posta sulla base, alla quale viene applicato un pallone di gomma che crea un’aspirazione più lenta, o una pompa che consente di regolare la sua intensità. Con questo trattamento avrete un aumento della circolazione sanguigna del 300%.

Ci sono inoltre 2 tipi di applicazioni:

  • Statica: le coppette restano ferme nei punti trattati;
  • Dinamica: le coppette scorrono lungo l’area da trattare, con l’aiuto di oli vegetali.