Per ogni sport c’è un determinato tipo di riscaldamento così da evitare strappi e dolori muscolari. Bastano 10/15 minuti di riscaldamento per non incombere in fastidiosi strappi e dolori.

riscaldamento


Quando vi preparate ad un’attività a corpo libero, dai corsi in palestra alla pallavolo, per riscaldarvi scegliete l’ellittica come, ad esempio, una speciale cyclette che simula i movimenti della corsa ma senza sforzare caviglie e ginocchia e inoltre fa lavorare anche spalle e braccia. Occorrono 8 minuti. Terminate con gli esercizi per le articolazioni: allungamento dell’area lombare e piegamenti laterali.



Se dovete utilizzare i pesi è necessario riscaldare tutto il corpo: iniziate con la cyclette e terminate con il vogatore, utilizzando ognuno per 8 minuti. Per fare i pesi dovete riscaldare anche la schiena: distendetevi a terra supine, piegate le gambe e sollevate piano piano il bacino. Ripetete per 7/8 volte, tenendo la posizione per almeno 20 secondi.

Se, invece, dovete correre iniziate con una camminata veloce: bastano 5 minuti a passo svelto aiutano i  muscoli e le articolazioni a mettersi in moto. Poi effettuate un po’ di stretching per le gambe, ma anche per spalle e braccia, che durante la corsa contribuiscono alla spinta. Finite con le circonduzioni delle caviglie ripetute 5 volte per piede, tenendo la punta sollevata da terra. Proteggono dalle distorsioni.