La cura giusta per contrastare il dolore lancinante che provoca il bicipite femorale è eseguire degli esercizi ma è fondamentale eseguire sia prima che dopo lo stretching. Eccone alcuni che potete fare tranquillamente a casa.

esercizi


ESERCIZIO 1

Sedetevi a terra con la gamba destra piegata e il piede appoggiato al ginocchio opposto, afferrate la punta delle dita o la caviglia. Rimanete così per 20 secondi e ripetete 10 volte. Dopo di che eseguite sull’altro lato. Questo esercizio aiuta ad allungare i muscoli delle cosce, dei polpacci e dei dorsali.



ESERCIZIO 2

La posizione è distesa a pancia in su. Fate passare un elastico a tensione alta subito dietro le dita del piede destro. Sollevate la gamba a 45° e mantenete la posizione per 15 secondi. Eseguite con l’altra gamba. Ripetete per 10 volte per parte. Anche questo esercizio è utile per i muscoli della parte posteriore.

ESERCIZIO 3

Distendetevi a terra a pancia in su, piegate le gambe, afferrate le ginocchia con le mani e portatele al petto. Contate fino a 20 e poi tornate della posizione di partenza. Eseguite per 10 ripetizioni. Questo esercizio di stretching è perfetto per allungare la colonna vertebrale che, se rigida, può favorire la contrattura del bicipite.

Eseguendo questi esercizi costantemente otterrete ottimi risultati.