Il functional training, grazie a delle veloci sequenze di esercizi, aiuta a essere più vitali e forti, permettendo di usare il corpo in modo simile alla gestualità quotidiana e migliora la condizione fisica in modo tale da permettere a chiunque di affrontare al meglio le situazioni che si presentano nella vita reale.

functional


PESO.

Con il functional training si educa il corpo al movimento. Infatti questa disciplina insegna a sentire il proprio fisico e, di conseguenza, a muoversi in modo corretto. Oltre che aiutare a perdere peso e a definire la silhouette, l’allenamento funzionale è adatto anche per aumentare la resistenza.



BILANCIERE.

Il functional training non si limita a migliorare l’aspetto esteriore ma ha effetti positivi sul cuore e sulla circolazione. Andando avanti con l’allenamento poi, la capacità polmonare aumenta, consentendo di tenere ritmi più elevati durante l’esecuzione degli esercizi. Gli impatti sul pavimento stimolano il tessuto osseo, irrobustiscono lo scheletro e migliorano la coordinazione.

Questo tipo di allenamento si svolge a ritmi elevati e non prevede lunghe pause tra un esercizio e l’altro. Può durare da 15 minuti fino ad un massimo di 50 minuti: più le sessioni sono corte, più sostenuta deve essere l’intensità e viceversa. Si possono eseguire corsi in palestra, ma per chi non ha tempo, si può allenare anche in casa, usando un unico attrezzo, un bilanciere da 3 o 4 chili. Chi ci prova per la prima volta non deve forzare i ritmi, ma procedere piano piano.