La cromoterapia è una medicina alternativa che studia la relazione che esiste tra i colori e gli stati d’animo. Ma quali sono le emozioni che trasmettono i colori? Vediamo come scegliere quelli giusti per i diversi ambienti della casa, dai colori che regalano pace e e tranquillità a quelli che favoriscono la concentrazione, da quelli che stimolano la creatività a quelli che inducono allegria.


LE STANZE



Ingresso
Indicati i colori non troppo scuri, che diano la sensazione di accoglienza.

Cucina
Adatti i colori caldi, energizzanti, che ricordano il sole e il fuoco, come il rosso, l’arancione, il giallo, ma anche il marrone che ricorda la terra o il verde che evoca la natura. Anche il bianco in cucina è efficace, perché dà risalto ai cibi e sottolinea la pulizia.

Camera dei bambini
Colori caldi, in tonalità vivaci, che stimolano il buonumore e la creatività.

Camera da letto
Colori freddi, ma rilassanti, come il rosa, il blu o il verde, conciliano il sonno.

Sala da pranzo
Giallo e arancio, che stimolano l’appetito e sostengono le funzioni epatiche.

Soggiorno
Sono da preferire i colori caldi che stimolano la conversazione.

Angolo studio
Ottima la combinazione di viola, giallo o verde, stimolano la concentrazione.

Stanze rivolte a Nord
Consigliati i colori caldi, perché contrastano la freddezza della luce dove non arriva mai il sole.

I COLORI

I colori hanno un effetto diverso sul nostro umore o sul nostro stato d’animo. Analizziamoli insieme per scoprire le loro caratteristiche:

Blu
Il blu è il colore calmante e rinfrescante per eccellenza: tranquillizza la mente, calma, dissipa il nervosismo. Per questo motivo le tonalità del blu sono perfette per la camera da letto, ma anche per il bagno.

Verde
Il verde è un colore armonico e simboleggia l’equilibrio. Si tratta di un colore neutro e rilassante, calmante in tutti i sensi, ma va scelto con attenzione perché una tinta troppo forte potrebbe stancare gli occhi. Nelle tonalità pastello attenua l’ansia. Le sue tonalità chiare sono consigliate nella cameretta dei bambini e per la camera-studio.

Viola
Il viola è calmante e aiuta la concentrazione, ma allo stesso tempo infonde forza e energia. Questo colore particolare è indicato per lo studio o la stanza degli hobby o dei bambini, ed è consigliabile usarlo con moderazione e con tinte chiare e non troppo sature.

Bianco
E’ sinonimo di purezza. Abusarne porta un pò di tristezza e solitudine, si può correggerlo nelle tonalità dell’avorio.

Rosa
Giovinezza, gioia. Emana energia positiva, ottimo colore in camera da letto.

Giallo
Il giallo stimola la concentrazione, l’attenzione, la memorizzazione e aiuta nello studio, inoltre stimola la creatività e l’immaginazione. È un colore che si presta particolarmente bene per la camera dei bambini, per la cucina e il soggiorno. Simbolo di longevità e stabilità. Porta speranza, entusiasmo e tanto ottimismo.

Arancione
L’arancione infonde energia ed entusiasmo, porta serenità, allegria e ottimismo. L’arancione è quindi un colore ideale per la cucina o per il soggiorno, ma anche il salotto o la stanza degli hobby o ei bambini. Favorisce l’autostima e l’appetito.

Rosso
Il rosso è un colore energetico e forte ed è infatti associato alla forza e alla vitalità. Il rosso rende più aperti, gioiosi, pieni di energia: per questo è consigliato in un ambiente come la cucina, ma è importante scegliere la tinta giusta ed accompagnarlo ad altri colori per non rendere l’ambiente troppo saturo e per evitare di innervosire.  

Via | Settegiorni Tv (prima parte)