Vediamo in questo articolo come combattere la stanchezza con i rimedi naturali. Se siete stanche per via del lavoro troppo pressante potete provare la tintura madre di ginseng che svolge un’azione tonico-stimolante ed energizzante. Contro la stanchezza occorre prendere 20 gocce prima di colazione e prima di pranzo per 30/40 giorni ripetendo la cura in caso di necessità.

Stanchezza


L’eleuterocco è una pianta della stessa famiglia del ginseng ma il suo effetto è più dolce. Dovete prendere 50 gocce di tintura madre prima di colazione per un mese. Ricordatevi che le tinture madri dovrebbero essere evitate dalle donne in gravidanza, da quelle che allattano e dai bambini piccoli.



Se volete ottenere un effetto duraturo potete provare anche il macerato glicerico di sequoia, 50 gocce prima di colazione per 2 mesi. Questo rimedio va bene per gli anziani, per le persone di mezza età e anche per i giovani.

Per recuperare energia quando siete molto stanche potete farvi un massaggio al mattino con 2/3 gocce di olio essenziale di rosmarino, da mettere sul dorso della mano nello spazio tra pollice e indice.

Anche l’alimentazione è molto importante per evitare la stanchezza. Seguite una dieta ricca di frutta, utile perché ricca di vitamina C e di verdure ricche di minerali come il sedano, i cavoli e i pomodori.