Se ne parla continuamente di come il carbone attivo agisce in maniera benefica sul nostro organismo e sul nostro corpo. Scopriamo qualcosa in più su questo “fenomeno” della cosmesi e della salute.


Il carbone attivo svolge un’azione benefica per alleviare i disturbi dello stomaco ma è anche un portento in campo cosmetico. Ma che cos’è il carbone vegetale?

E’ una polvere porosa, senza odore e senza sapore, proveniente dalla lavorazione del legno di specie diverse. Quello di migliore qualità è ottenuto dalla lavorazione della noce di cocco.



In campo cosmetico ha la facoltà di purificare e detergere la pelle perché svolge un’azione assorbente e disintossicante. Il carbone attivo è usato particolarmente da chi ha la pelle grassa o mista ed è ottimo per eliminare i punti neri. Questa sostanza molto spesso si trova nelle creme purificanti perché regola l’eccesso di sebo e opacizza il viso.

I prodotti a base di carbone attivo si possono usare con tranquillità anche tutti i giorni preferibilmente la sera quando la pelle ha assorbito smog e sostanze inquinanti. Discorso diverso per gli scrub o peeling: è consigliabile farne 2 al mese in modo da evitare irritazioni e rossori.

In presenza dei punti neri sono efficaci le black mask che si spalmano sul viso e dopo qualche minuto possono essere rimosse con facilità.