Le ossa sono molto importanti per il sostentamento del nostro corpo: potete salvaguardare la loro salute partendo dall’alimentazione prediligendo alcuni cibi anziché altri. Scopriamo insieme cosa dovete evitare e cosa no.

salva ossa


La materia prima che non deve mai mancare per il benessere delle ossa, come tutti sapete, è il calcio, ovviamente assunto nelle dosi giuste. La quantità ad hoc per mantenere le ossa forti è di 800 mg al giorno, una dose che può variare in base a determinate situazioni come la gravidanza, l’allattamento, la menopausa e in età senile. Per fissare il calcio nelle ossa dovete aggiungere anche giuste dosi di fosforo, magnesio e vitamina D.

La quantità giornaliera di fosforo è di 800 mg, un valore che rimane invariato a partire dai 25 anni. Anche il magnesio è molto importante per la salute delle ossa. La vitamina D, infine, serve per mantenere costanti i livelli di calcio e fosforo ed è fondamentale per mineralizzare le ossa.



Sono da privilegiare le verdura di colore verde scuro come le cime di rapa, i broccoletti, verza e spinaci. Ok alla frutta come arance, mandorle, prugne e soprattutto datteri che oltre al calcio contengono anche fosforo e magnesio.

Ok anche a carne e pesce, formaggi come parmigiano o grana. Attenzione anche all’acqua che deve avere la scritta Ca++, sigla che corrisponde a 200-328 mg di calcio per litro.