Il microbotox è un trattamento estetico che si usa per eliminare le rughe che possono apparire nella zona inferiore del volto. Questa tecnica si avvale di una sostanza chiamata tossina botulinica. Scopriamo insieme come agisce e come si svolge una seduta tipo.

microbotox


A differenza del botox, il microbotox non agisce sui muscoli facciali limitandone la contrazione ma sulla cute con un’azione liftante in grado di migliorare la qualità e il tono della pelle nella parte inferiore del volto con un effetto naturale.

E’ la nuova arma vincente per quanto riguarda la medicina estetica contro i cedimenti della linea mandibolare e delle rughe verticali e orizzontali del collo. Rispetto al botox non cambiano la sicurezza e l’efficacia dei risultati mentre aumenta l’impiego possibile.



Come si svolge una seduta: per prima cosa si disinfetta la zona da trattare e poi il medico procederà con l’infiltrazione sottocute di piccole quantità  di sostanza, mediante l’uso di aghi molto fini con la tecnica detta a microponfi, ossia tante piccole punture molto vicine tra di loro.

La seduta non è dolorosa e i risultati non sono immediati. Dal terzo giorno successivo alle iniezioni la pelle inizierà a migliorare per raggiungere il risultato ottimale dopo 2 settimane, con una durata dai 4 ai 6 mesi.