Ora si può fare anche la plastica agli occhi: il trattamento si chiama blefaro additiva ed è una nuova tecnica che usa solo sostanze di riempimento e una micro cannula di precisione. ecco come agisce questo trattamento sul nostro sguardo.


Questa metodica solitamente si usa contro l’infossamento perioculare. Ecco come si svolge una seduta di blefaro additiva.

Prima dell’innesto del filler, il medico esegue una scelta delle sostanze da introdurre in base all’intensità della correzione. Successivamente procede all’iniezione con una micro cannula di ultima generazione che sostituisce il classico ago, indicata per trattare aree estese, sensibili e delicate. Questo strumento consente di eseguire un solo buco di entrata che sarebbe il bordo orbitario superiore, assicura una distribuzione omogenea del prodotto e meno dolore per la persona.



La blefaro additiva aiuta a ringiovanire gli occhi, a risollevare le sopracciglia e a perfezionare la forma delle tempie. Fin dalla prima seduta il volto assume un aspetto più fresco, disteso, giovane e armonioso. L’effetto correttivo dura per molto tempo in alcuni casi anche qualche anno, poi occorre ripetere il trattamento.

Il trattamento è indolore anche se possono presentarsi un po’ di rossori nella zona trattata. Il costo varia dai 500 ai 600 euro a seduta.