Lo scrub del cuoio capelluto ossigena, riequilibra e rende le chiome luminose. Ecco come funziona e i prodotti da usare.


Prurito, eccesso di sebo e irritazione del cuoio capelluto sono alcuni dei temi che vengono maggiormente trattati in ambito dell’hair care. Spesso si tratta di squilibri dovuti a inquinamento e ritmi di vita stressanti. Ecco come correre ai ripari. L’ultima tendenza nella tricocosmesi è disintossicare cute e capelli con un prodotto finora esclusivo per viso e corpo: lo scrub.

Per purificare la testa da eccesso di sebo, particelle inquinanti, i residui di fumo e colorazioni chimiche, usate una volta a settimana uno scrub capace di esfoliare il cuoio capelluto per dare ossigeno e vitalità alla chioma.



Per stimolare il micro circolo e l’ossigenazione del cuoio capelluto, prima di lavare la testa, massaggiate delicatamente con leggere pressioni in senso circolare con i polpastrelli come se stessa ad impastare.

Potete disintossicare i capelli anche a tavola: bevete una tazza di tè verde e mangiate almeno una porzione di frutti di bosco come mirtilli, more o fragole, al giorno. Hanno un’efficace azione antiossidante e depurativa e i vostri capelli riprenderanno a splendere.

Con questi piccoli accorgimenti avrete sempre una chioma luminosa e curata.





Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook