Oggi scopriremo che cos’è l’alcanna e per che cosa viene impiegato in cosmetica. Conosciuta anche con il nome di arganetta azzurra, l’alcanna è una pianta erbacea diffusa dal’Iran alle regioni dell’Europa meridionale ed è molto usata a scopo tintorio.


La radice dell’alcanna è dotata di molte proprietà coloranti naturali, grazie alla presenza di un principio rosso-viola chiamato alkannina che essendo idrosolubile viene facilmente assorbito dalle fibre dei tessuti che diventano così di un colore rosso-arancio intenso.

Nello stesso modo al ben più noto henné, la radice di alcanna può divenire un colorante per cosmetici e tessuti e un’alternativa naturale per conferire ai capelli riflessi rosso-viola.



Come usarla: mescolate 2 cucchiai da tavola, aumentando le quantità in base alla lunghezza dei capelli, di polvere di radice con poca acqua, da aggiungere piano piano mescolando con cura fino ad ottenere una pastella cremosa dalla consistenza di un omogeneizzato. Procedete applicando il composto sui capelli umidi, lasciando agire per un arco di tempo variabile dai 50 o 60 minuti alle 2 ore.

E’ opportuno e consigliabile mantenere la temperatura costante rivestendo i capelli con della pellicola da cucina, alla quale si sovrapporrà un telo di spugna. Ovviamente il grado di colorazione lo otterrete miscelando la polvere di alcanna e quella di lawsonia (ovvero l’henné classico), fino a che non raggiungerete la tonalità desiderata.





Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook